Français

Notizie di cronaca; quando l’azienda finisce nell’immagine sbagliata

reputazione online

Pensa al tuo logo o agli ambienti della tua azienda spiattellati in prima pagina con una bella immagine (sbagliata). Non hai nulla a cha fare con il fatto riportato, una brutta notizia di cronaca, ma la foto scattata e messa in pasto ai lettori coinvolge il tuo brand. È l’immagine sbagliata per la tua azienda, ma è quella che è stata scelta e tu non puoi farci nulla.

Le notizie di cronaca non sono fatte solo di parole, ma anche di immagini. Oggi, soprattutto online, le foto giocano un ruolo fondamentale: a volte rimangono addirittura più impresse dei titoli acchiappalike. Infatti le immagini hanno un impatto immediato e duraturo sulla percezione delle persone. Una foto di cronaca dove compaiono il logo oppure gli ambienti di un’azienda, può catturare l’attenzione del pubblico in modo rapido e a volte imprevedibile. La reazione del pubblico dipenderà dalla natura della notizia associata all’immagine e da come essa può influenzare la percezione dell’impresa.

Il danno reputazionale con l’immagine sbagliata

notizie di cronaca, immagine sbagliataPer questo un danno di immagine e reputazione può anche essere causato da una semplice fotografia.
Ovviamente, se il fatto di cronaca coinvolge te o la tua azienda l’immagine può essere giustamente correlata al fatto e su questo, diciamo, non si può fare molto. Ma se le notizie di cronaca sono legate ad un incidente o ad uno scandalo, la comparsa della tua l’azienda, anche se il brand si trova lì solo per caso, può portare a danni diretti alla sua reputazione. Il pubblico potrebbe associare l’azienda all’evento negativo, anche se essa non è direttamente coinvolta. La fiducia dei clienti, dei partner commerciali e degli investitori potrebbe essere erosa, con potenziali perdite finanziarie e danni a lungo termine.
Questo è quello che è successo ad un nostro cliente. Volete saperne di più?

Il caso della foto nelle notizie di cronaca

Il cliente, proprietario di un’azienda di trasporti, ha utilizzato Linkiller perché alcuni veicoli appartenenti alla sua flotta mezzi sono comparsi in una foto utilizzata a corredo di una notizia di cronaca. La notizia in questione riportava di una retata antidroga svolta dalla Polizia presso un magazzino, e la foto ritraeva lo spazio coinvolto nell’operazione.
Quando un’immagine viene pubblicata online, la perdita di controllo sull’immagine e sulla narrazione può amplificare il danno reputazionale. Le persone potrebbero condividere la fotografia, danneggiando ulteriormente l’immagine dell’azienda. In questi casi affrontare prontamente la situazione è cruciale per limitare i danni. Inoltre, bisogna sempre tenere a mente che, se anche la notizia non fosse più attuale e cadesse nel dimenticatoio, l’immagine rimarrà sempre online, quindi potrebbe sempre tornare visibile e creare problemi di reputazione in futuro.

Limitare il danno reputazionale

Per arginare il danno alla reputazione generato da una situazione del genere può essere utile chiedere una consulenza o aiuto a degli esperti, proprio come ha fatto il nostro cliente. Il team di esperti legali che si occupa di web reputation può individuare la strategia più idonea per risolvere in tempi brevi la situazione.  In questo caso, l’estraneità dell’azienda con il fatto di cronaca ci ha permesso di procedere chiedendo l’eliminazione dell’immagine e dei contenuti che risultavano lesivi nei confronti del nostro cliente.
Grazie a Linkiller il cliente ha potuto monitorare paso passo la situazione. Il nostro servizio, infatti, crea un ponte virtuale di comunicazione tra il team legale e il cliente, che così sarà sempre essere aggiornato sull’andamento dei lavori. Il costante monitoraggio delle procedure è alla base di un rapporto chiaro e pone le basi per il raggiungimento del risultato. 

Se hai bisogno di un servizio deindicizzazione o eliminazione di link lesivi della tua immagine puoi trovare Linkiller su App Store GooglePlay e fare il primo passo per migliorare la tua reputazione. 

Silvia Tugnoli

Silvia Tugnoli

Silvia Tugnoli, libera professionista nel settore del web marketing e della comunicazione, collabora con Tutela Digitale dal 2020

Silvia Tugnoli

Silvia Tugnoli, libera professionista nel settore del web marketing e della comunicazione, collabora con Tutela Digitale dal 2020
Potrebbe interessarti anche
Cambio di identità e genere

Cambio di identità online; come modificarla se si cambia sesso

Un cambio di identità sessuale deve corrispondere adun cambio di identità, online. Perché Linkiller può aiutarti in questi...
8 Febbraio 2021
Rimuovere la propria identità dal web per artisti

Rimuovere la propria identità dal web: Linkiller è la soluzione

Nell’era digitale, il passato e le tracce online possono seguire un o un’artista come un’ombra persistente. Che si...
9 Febbraio 2024
Omonimia online

Omonimia online; come risolverla?

Come risolvere problemi di Omonimia ONline? Questi potrebbero causarci problemi di Web Reputation, meglio intervenire con Linkiller.
18 Gennaio 2021
Ritiro prodotti dal mercato, come salvare la Web reputation

Ripristinare la web reputation dopo ritiro di prodotti revocato

La web reputation di un’azienda, nel turbolento mondo degli affari di oggi, può trovarsi improvvisamente al centro di...
18 Dicembre 2023
Revenge Porn

Una storia di Revenge Porn risolta con Linkiller

Come affrontare un caso di Revenge Porn? Vi riportiamo il caso di Michela, che ha risolto grazie alla...
10 Maggio 2021
sexy ricatto

Linkiller e il caso del Sexy Ricatto

Cosa intendiamo per Sexy Ricatto o Revenge Porn? Linkiller può aiutarti a rimuovere contenuti imbarazzanti in pochissimo tempo,...
9 Novembre 2020